Delta t tende a zero

Delta t tende a zero

con Nessun commento

E’ il lontano 2003 e sto svolgendo il servizio civile presso il canile della mia città. 🐶 Un giorno come gli altri: scopa e paletta alla mano sto raccogliendo i profumati regalini 💩 lasciati sotto il sole caldissimo di quella estate. ☀️ All’improvviso, nella mia testa una frase che ben poco ha a che fare con la mia attività:

Sento che stiamo arrivando alla coscienza universale, un solo flusso di pensieri nel presente in cui essere sé stessi è naturale

Ma che caz…?!?!? 😱 Corro subito a cercare una biro, raccolgo un pezzo di giornale da terra e mi appunto immediatamente la frase prima che mi esca di mente.✍🏻

Pochi giorni dopo sono ad un colloquio con un mio docente all’università e mentre stiamo parlando riceve una telefonata da un collega di Milano che, avuta un’idea, voleva comunicargliela immediatamente.☎️

Il mio criceto si mette di nuovo a pedalare e in un istante parte il film mentale: oggi hai un’idea, prendi un telefono e dopo pochi secondi puoi condividerla con qualcuno dall’altra parte del globo per avere il suo parere. Un tempo avresti dovuto inviare una lettera, attendere giorni o mesi che il destinatario la ricevesse e poi un tempo probabilmente uguale per poter leggere la risposta. Con la tecnologia che diventa sempre più veloce e grazie ad internet dove andremo a finire? 🤨 Arriveremo al punto in cui appena penso qualcosa sarà già a conoscenza di tutti! (nda: i social networks come Facebook non esistevano ancora)

Decido che questo è il tema giusto su cui lavorare per musicare la frase scritta al canile. 😃👍 E così, dopo un paio di serate trascorse nel mio mitico studio seminterrato, vede la luce “Delta t tende a zero” che sembra allinearsi allo stile sperimentale di “Sala montaggio”, composta pochi anni prima.
Entrambi i brani finiranno nell’omonimo EP che racchiude anche “Specchio Riflesso” composta per il Festival del Garda 2005.
L’EP “Delta t tende a zero” è stato pubblicato solo nel 2017, dopo la fondazione delle mie edizioni musicali.

Alla chitarra elettrica il mitico Micheal Teeth!

Buon ascolto sulla vostra piattaforma preferita!

🎵 DELTA T TENDE A ZERO 🎶
(S.Riccetti – Ediz. Riccetti Music Publishing 2017)

Telecomunicazioni
Con mezzi ogni giorno sempre più perfetti
Coinvolgono i sensi
Raccolgono dati per questo segnale che giunge a te

Telecomunicazioni
In spazi di tempo sempre più ristretti
Al punto che presto saprai quel che penso
E che ancora mi chiedo se dirti o no

Sento che stiamo arrivando alla Coscienza Universale
Un solo flusso di pensieri nel presente
In cui esser sé stessi è naturale
Sento che stiamo arrivando alla Presenza Universale
L’unione indissolubile dei nostri corpi
Con cui essere onda che non puoi fermare

Telecomunicazioni: messaggi ogni volta sempre più diretti
Raggiungono i centri, affondano lenti
Adesso li senti? sono per te

Sento che stiamo arrivando alla Coscienza Universale
Un solo flusso di pensieri nel presente
In cui esser sé stessi è naturale
Sento che stiamo arrivando alla Presenza Universale
L’unione indissolubile dei nostri corpi
Con cui essere onda che non puoi fermare
Con cui esser parola che non puoi più dire
Con cui essere luce che non puoi legare
Con cui esser preghiera che non puoi pregare
Con cui essere Essere che esiste e tutto e niente
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale
E scende e sale…

Lascia una risposta